John Thurlby

Nato il 17 febbraio 1924 a Elston, vicino a Newark-on-Trent, Notts.

Il 19 febbraio 1943 si arruola nell’Esercito Britannico e dopo un breve addestramento è destinato al Corpo dei Royal Electrical Mechanical Engineers, con la funzione di addetto alla manutenzione e riparazione dei carri armati. Nell’Ottobre del 1943 si imbarca per l’Africa, destinazione Algeri, dove rimane per un breve periodo, prima di essere inviato in Italia. Nel novembre 1943 inizia così la sua risalita lungo la penisola italiana.

Trasferito al 12° Royal Tank Regiment, partecipa alla battaglia di Cassino, per poi arrivare a Roma, Siena ed infine lungo la famosa “Linea Gotica”.

Parte da qui il suo percorso attraverso le zone della Romagna (Riccione, Cesena, Forlì) che lo porterà verso la metà del settembre 1944 a Russi. Verso la fine di novembre 1944 il suo reggimento si apposta lungo la riva del fiume Lamone, ove, dopo aspri combattimenti contro l’esercito tedesco, riesce ad attraversare il fiume e entrare nel territorio di Bagnacavallo. Qui John rimane per alcuni mesi e lui ed i suoi commilitoni trovano ospitalità presso alcune famiglie della zona.

La sua permanenza termina nell’aprile del 1945 quando il suo reggimento si sposta verso nord, direzione Venezia, per poi far ritorno definitivamente in Inghilterra. Al suo rientro in Patria, John si congeda e sposa la dolcissima Mary. Grazie ai rapporti di amicizia nati fra il Comune di Bagnacavallo e la Città di Stone, Staffs. (ove egli e Mary attualmente risiedono), dopo quasi 60 anni John ha avuto la possibilità di riprendere i contatti con Bagnacavallo e la sua popolazione, ritrovando molte delle persone conosciute durante il periodo bellico ed instaurando bellissime nuove amicizie.

Egli ha fornito al nostro gruppo una grande quantità di materiale, notizie, chiarimenti, tutti molto utili per la nostra ricerca ed inoltre ci ha fatto conoscere le vignette umoristiche che venivano pubblicate sul giornale dell’Ottava Armata, dando così un prezioso contributo, insieme a molti altri, per la realizzazione della mostra “Wartime Cartoons”.

John non è mai più ritornato in Italia, ma molti bagnacavallesi sono andati a Stone per incontrarlo mantenendo forti e frequenti contatti con lui e la moglie Mary.

Il Comune di Bagnacavallo, in occasione del 60° Anniversario della Liberazione della Città ha conferito a John Thurlby la Cittadinanza Onoraria.

John è morto il 20 febbraio 2010 a Stone, pochi giorni dopo il suo 86.mo compleanno.


Intervista ai veterani John Thurlby e Alan Corlett Woods