Alan Corlett Woods

Nato il 30 agosto 1922 a Sale, un sobborgo di Manchester.

Nel 1940 si iscrisse all’Università di Manchester e nel settembre 1941 si arruolò nell’Esercito come potenziale Ufficiale, usufruendo della possibilità di continuare a frequentare l’università nel periodo di addestramento.

Successivamente entrò definitivamente nell’esercito affrontando 6 mesi di durissimo addestramento fino a raggiungere il grado di Sottotenente nel 1942. Fu così inviato nel 75° (Highland) Field Regiment nel quale rimase per tre anni fino al suo congedo. La sua prima destinazione fu la Tunisia alla quale seguì un intenso periodo di addestramento in Algeria, prima di imbarcarsi per l’Italia, all’inizio del 1944. Combattè nella terribile battaglia finale di Cassino, per poi avanzare velocemente verso Roma, Firenze, fino a raggiungere gli Appennini, in una zona a pochi chilometri da Imola. All’inizio del 1945 il suo Reggimento ricevette l’ordine di dirigersi verso il “settore Adriatico” posizionando le proprie armi nella zona posta fra Bagnacavallo ed il fiume Senio, al di la del quale c’era l’esercito tedesco. Superato il fiume Senio prosegui verso Alfonsine, Argenta e Ferrara ed infine Rovigo, dove si fermò per un periodo di riposo. L’ultima città raggiunta da Alan, prima di far ritorno in Patria fu Trieste.

Alla fine del 1945 Alan fu congedato con il grado di Capitano, riuscendo a terminare i suoi studi universitari interrotti tre anni prima.

Si è sposato nel 1951 con Margaret, con la quale ha avuto due figli. E’ stato Preside per oltre 24 anni della Alleyne’s High School a Stone, dove ha vissuto fino alla sua improvvisa morte, avvenuta nell’agosto 2007.

In occasione di una visita della Delegazione Comunale di Bagnacavallo a Stone, organizzata per incontrare John Thurlby, Alan scoprì di avere un concittadino che combattè, come lui, a Bagnacavallo. Anch’egli è divenuto un nostro grande amico, sempre pronto ad inviarci informazioni, spiegazioni e documentazioni, e come John, ci ha fornito preziosi consigli per la realizzazione della mostra “Wartime Cartoons”.

Diversamente da John, Alan ha deciso di ritornare a Bagnacavallo; una prima volta insieme alla moglie Margaret, e successivamente alla morte di quest’ultima, con uno dei suoi figli e con un nipotino. Il Comune di Bagnacavallo, in occasione del 60° Anniversario della Liberazione della Città ha conferito a Alan Corlett Woods la Cittadinanza Onoraria.


Intervista ai veterani John Thurlby e Alan Corlett Woods